‘O cunto a Trebisacce

Il 19 agosto abbiamo suonato alla Notte bianca di Trebisacce, per strada, grazie a Luca Joe Petrosino e Rockammorra

La strada è il luogo più bello per suonare, il contatto diretto con un pubblico che passa lì per caso, chi si ferma a sentire, a vedere, a ballare, chi tira dritto…la strada non fa sconti. È stato meraviglioso per noi interagire con i bambini, un episodio su tutti, una bambina di sette/otto anni che sulla scena della sirena comprende che Giovanni Giovanni Senzaterra, il personaggio del nostro spettacolo, sta annegando e lo dice alla mamma. È stato meraviglioso e ringraziamo sempre il maestro Gaspare Nasuto per la regia di questo cunto.

Sono stati inoltre due giorni di viaggio nel nostro amato sud, in una Calabria selvaggia, su strade provinciali, passando tra panorami mozzafiato, natura incontaminata, boschi, fiumare, montagne… Si, amiamo immensamente questo mestiere e lo facciamo con tutta l’anima e il cuore. Ringraziamo ogni singola persona che incontriamo sul cammino. Alla prossima con ‘o cunto e ambasciata.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s